energia positiva nella tua cucina

Aromaterapia per risvegliare l’energia positiva nella tua cucina!

Posted on Posted in Creatività

Il Feng Shui tradizionale vede la cucina come fonte della buona fortuna.
E’ dunque fondamentale assicurarsi che ci sia un buon flusso di energia positiva nella tua cucina.

Piccola o grande, la tua cucina è probabilmente il cuore della tua casa, e una delle aree più usate.
E’ il posto dove amici e parenti si riuniscono per condividere deliziosi pasti ed è il tuo posto per allontanarti dal caos di casa e rilassarti preparandoti una tazza di tè.
Ma non importa come utilizzi la tua cucina, la tua mente e il tuo corpo si relaziona direttamente al chi che circola in essa.
E l’aromaterapia è una soluzione facile per risvegliare l’energia positiva nella tua cucina.

Gli oli essenziali di agrumi sono i più adatti, in cucina, per scuotere il flusso di chi stagnante.
Ti consiglio di utilizzare solo oli puri, preferibilmente biologici, controlla sempre il nome botanico per assicurarti che sia olio e non fragranza.

Risveglia il Chi positivo nella tua cucina!

Ti lascio con due liste: la prima è dei vari tipi di oli agrumati, con le loro qualità aromatiche; la seconda è di suggerimenti d’uso.

Oli di agrumi:

Arancio, dolce (Citrus sinensis): Per calore e allegria. Agisce sul 2° Chakra.
Arancio, Sanguigno (Citrus sinensis spp.): Per gioia e radicamento. Agisce sul 2° Chakra.
Bergamotto (Citrus bergamia): Per gioia e motivazione. Agisce sul 2°, 3° e 4° Chakra.
Lime (Citrus aurantifoli): Per rinnovare e rinfrescare. Agisce sul 3° e 5° Chakra.
Limone (Citrus limonum): Per pulizia e per chiarire. Agisce sul 3° e 5° Chakra.
Mandarino (Citrus reticulata): Per calmare e bilanciare. Agisce sul 2° Chakra.
Mandarino tangerino (Citrus reticulata): Per ottimizzare e confortare. Agisce sul 2° Chakra.
Neroli (Citrus aurantium var amara): Per espandere e radicare. Agisce sul 2°, 3° e 4° Chakra.
Pompelmo (Citrus x paradisi): Per purificare ed energizzare. Agisce sul 3°, 4°, 5° e 6° Chakra.

Alcuni consigli:
Li puoi utilizzare singolarmente o in una una piccola bottiglia scura così da creare una miscela. Quando crei la tua miscela aggiungi sempre l’etichetta con la data in quanto gli oli di agrumi tendono a perdere la loro qualità dopo un anno. Conservarli lontano dalle fonti di luce e calore.

Suggerimenti d’uso:

1) Utilizzando un nebulizzatore, aggiungi 4-6 gocce di olio essenziale in 200 ml di acqua, agita con forza e usalo, ma non direttamente su persone o mobili.
2) Riempi una ciotola con alcune erbe secche, aggiungi una o due gocce di olio essenziale (adatti all’uso alimentare), mescola bene e usalo per insaporire.
3) Versa l’acqua nella ciotola di un diffusore, aggiungi un paio di gocce di olio e accendere la candela.
4) Se si usa un detersivo liquido, per 2 cucchiaini di detersivo aggiungi una o due gocce di olio essenziale, mescola bene e usa per lavare piatti o pavimenti.
5) Per pulire il piano della cucina aggiungi 10 gocce di olio essenziale in 20 ml di acqua.
6) Usa le scorzette per cucinare! Tutti gli oli essenziali che ti ho elencato provengono dalla spremitura a freddo delle scorze degli agrumi. Così, quando usi una scorzetta per cucinare ‘tecnicamente’ stai usando l’olio essenziale fresco!

Che ne pensi di aggiungere aromi agrumati nella tua cucina? Io da quando ho iniziato a farlo mi sento molto più energica e passo molto più tempo nella mia cucina!

xoxo
Arianna

**********
Leggi questo Disclaimer:
Le informazioni pubblicate su questo post sono per scopi informativi, e non sono destinate a sostituire la consultazione con gli operatori sanitari qualificati.

Facebooktwittergoogle_plusmail Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Leave a Reply