buta udon

Buta Udon – 豚うどん

Posted on Posted in In cucina

Ricco, spesso e piacevolmente caldo: non c’è niente di meglio che un piatto di buta udon per combattere il freddo.

E sai perché? Perché i buta udon sono sublimemente confortanti in inverno. Sono grassi, scivolosi, rotondi e cremosi.
In breve, sono abbondanti e riempono, ma sono anche facili da digerire.

La mia versione preferita è quella originale, con gli udon, ma sentiti libera di usare i tuoi noodle preferiti: udon, soba, somen,…
Però ricorda che per gli udon c’è un piccolo trucco: non cuocerli troppo!
Io aspetto che si separano nell’acqua bollente e subito li scolo in un colapasta e velocemente ci faccio scorrere l’acqua fredda di rubinetto.

Tornando a parlare del piatto completo, più comunemente vengono serviti in ciotole profonde coperti con del brodo e, come la maggior parte dei piatti di ramen giapponesi, sono carichi di verdure di stagione e una porzione di carne.

Sono offerti in diverse varietà regionali e questo piatto è un serio contendente per il titolo “dei piatti più sani e gustosi” del Giappone.

E infatti dopo averne assaggiato diverse varietà posso dire che i giapponesi in cucina si sforzano sempre di mantenere le cose interessanti.

Ti lascio la ricetta più semplice, quella di base, che a mio avviso è anche l’unica che ti dicono 😉

Buta udon

Ingredienti (per 2 persone)
400 gr di udon freschi (anche quelli secchi andranno comunque bene)
600 ml di dashi
8 fette (200 grammi) di pancetta di maiale
5 cucchiai di mirin
5 cucchiai di salsa di soia
2 uova
8 fette giapponese “Naruto” torte di pesce
erba cipollina
semi di sesamo q.b.

Procedimento
In un pentolino prepara il dashi e in una pentola metti a bollire dell’acqua non salata.
Metti tanta acqua quanta te ne serve per far cuocere gli udon (dipende se li prendi freschi o secchi). Quando l’acqua bolle metti a cuocere gli udon per il tempo consigliato sulla confezione.
Metti le fette di carne a marinare per 10 minuti in un piattino con un cucchiaio di mirin e uno di salsa di soia.
Cuoci le uova in un pentolino portandole a ebollizione a fuoco moderato, quindi spegni il fuoco, copri il pentolino e lascia le uova dentro l’acqua per circa 4 minuti. Poi rimuovile e trasferiscile in una ciotola di acqua ghiacciata.
Trascorso il tempo della marinatura aggiungi la carne nel pentolino del dashi, insieme al naruto e il resto del mirin e della salsa di soia. Mescola bene e lascia sul fuoco a fiamma bassissima, la carne non deve cuocere per più di 5 minuti (dipende dallo spessore).
Su di un tagliere, affetta finemente l’erba cipollina.
Sbuccia con attenzione le uova sode e dividile a metà.
Quando gli udon saranno cotti, scolali, sciacquali con acqua fredda di rubinetto e versali subito nelle scodelle.
Sopra gli udon versa il brodo e guarnisci il tutto con le fette di maiale, l’erba cipollina tagliata fine, un uovo per ogni ciotola, il naruto e i semi di sesamo.

Hai mai assaggiato i buta udon o altri tipi di ramen? Ti piacciono?

xoxo
Arianna

Facebooktwittergoogle_plusmail Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Leave a Reply