Vita da mamma

Mamma sotto pressione

sotto pressione

Era sabato, mi sono svegliata tardi ed ero già stanca.
I tonfi e le voci in salotto erano lì a farmi sapere che le mie figlie erano sveglie da un po’. Mi sono chiesta se potevo chiudere gli occhi solo per avere qualche altro minuto di sonno. Potevo? Non potevo.

Mi sembrava che il sonno non mi bastava mai, mi sentivo più stanca che mai e sin dalla mattina aspettavo il primo pomeriggio, quando le pupe fanno riposino, così anche io riposavo.
Il mio corpo mi stava dicendo una cosa che già sapevo: stavo vivendo sotto pressione.

Quest’anno è stato impegnativo per noi. Esattamente un anno fa abbiamo viaggiato per mezzo mondo, ci siamo fermati per accogliere Clelia, e adeguati non solo ad una nuova vita, ma anche a una nuova scuola, a nuovi amici e grandi cambiamenti. E ora si ricomincia.
E aiutare le mie figlie ad affrontare le tante cose diverse nella loro vita ha richiesto non solo tanta pianificazione logistica, ma anche tanta energia emotiva.

Mi sentivo sopraffatta dai lavori in casa, dal trasloco internazionale e dalle mie pupe. Piatti, lavatrici, scarpe infangate e le bimbe che corrono fuori in giardino. Le faccende di tutti i giorni avevano cominciato a sembrarmi impossibili da gestire.
Una nuvoletta di ansia e di responsabilità era sopra la mia testa e avevo bisogno di un grande ombrello.

Come mamme siamo sotto pressione tutto il tempo.
Dobbiamo fare così tante cose che spesso siamo a corto di tempo e voglia, oppure andiamo a mille e la sera siamo stanche morte.

Io ho trovato le mie ancore e nei momenti in cui inizio a sentirmi sotto pressione quello che faccio è ricordarmi che esistono. E metterle in pratica, ovviamente 😉

1. Trova la tua routine familiare

Non importa cosa è, va bene tutto: la passeggiata del weekend fuori porta o semplicemente a cena tutti insieme per parlare della vostra giornata. Valuta quali sono le ancore della tua famiglia e fai tutto il possibile per mantenerle al loro posto. Questo aiuta sia noi sia i nostri figli. Perché avere alcuni ritmi che non cambiano anche nei momenti di stress ti aiuterà a capire che hai controllo anche in circostanze più difficili. Per i tuoi figli invece contribuisce a mantenere la sicurezza di una stabilità a prescindere.

2. Non aver paura di chiedere aiuto

Noi mamme siamo bravissime a metterci tutte le responsabilità sulle spalle. E’ qualcosa che ci viene proprio difficile chiedere aiuto.
Hai bisogno di un paio di cose al supermercato? Qualcuno che ti guarda il bambino? Chiedi ad un’amica!
Ti sorprenderai per quanto un gesto così semplice possa portare più amicizia fra voi e più relax per te.

3. Fai qualcosa solo per te

Essere delle sagge amministratrici del nostro tempo e delle nostre risorse è buono, ma non trascuriamoci! Nutri il cuore e l’anima, specie in quei momenti in cui hai bisogno di incoraggiamento! Fai una passeggiata da sola, dedicati ad una pianta (o al giardino), prenditi un mazzo di fiori, cuoci la tua torta preferita. Mettiti profumo o smalto.
Ritagliati anche solo dieci minuti per fare qualcosa per te può aiutarti davvero!

La prossima volta che ti senti sotto pressione, ricorda queste idee per aiutarti a rimanere al di sopra del caos del momento.
Per me funzionano ed è probabile che fra qualche settimana mi dovrò ricordare spesso di loro!

xoxo
Arianna

Facebooktwittergoogle_plusmail Se ti è piaciuto il post, condividilo!