viaggiare con un neonato

Trucchi e suggerimenti per viaggiare con un neonato

Posted on Posted in Vita da mamma

Non è un segreto, noi amiamo viaggiare.
È qualcosa di molto importante per la nostra famiglia lo sperimentare nuove culture.
E prima che Cecilia nascesse, pensavo che viaggiare con un neonato sarebbe stata una dura prova. Ma indovina un po’? Non è così!

Cecilia ha fatto il suo primo viaggio Roma-Milano a una settimana di vita, il suo primo treno a 3 mesi e il suo primo volo il giorno del suo primo compleanno.
Cornelia invece ha fatto il suo primo viaggio in treno a 5 mesi, quello in nave a 4 e l’aereo subito dopo il suo primo compleanno.
Clelia ha battuto i record per l’aereo, viaggiando fino a San Francisco a soli 4 mesi!

Posso dire che in ogni viaggio ho imparato qualcosa e ora so che con un minimo di pianificazione viaggiare con un neonato è veramente gestibile e facile!

Dai bagagli alla sicurezza: ecco i migliori suggerimenti e consigli per viaggiare con un neonato:

1. Pianifica i bagagli

Lo so, sembra ovvio e semplice. Anche se i vestiti di un neonato sono così piccoli e se non hanno bisogno di mille prodotti o scarpe diverse, hanno delle diverse necessità.
Inizia rispondendo ad alcune domande chiave:
• Quanto tempo sarai via?
• Viaggio aereo: bagaglio da spedire, solo a mano o entrambi?
• Come sarà il tempo?
• Avrai accesso ad una lavatrice?
• Di quali prodotti essenziali hai assolutamente bisogno?
• Seggiolino e passeggino ti servono?
• E il lettino da viaggio?
Con tutte le tue risposte, inizia a fare un elenco e pianifica i vestiti (il doppio dei giorni in linea di massima).

2. La borsa sull’aeroplano

E’ la borsa più importante del viaggio. E deve esserlo anche nel caso di ritardo del volo. Elementi chiave saranno: pannolini, salviette umide, crema, fasciatoio portatile, copertina, aspiratore nasale, giocattoli e fazzoletti.

3. Sicurezza aeroportuale

Il trucco più importante che ho imparato dopo il mio primo volo: usa una fascia (o un marsupio).
Avere il neonato legato ti permette di usare le tue braccia! Puoi quindi portare le tue borse, mangiare e persino andare in bagno. Poi ai controlli passi senza dover spostare il neonato, come accade con il passeggino.
Fidati di me, funziona!

4. Suggerimenti sugli aeroplani

• Il caso migliore è quello in cui ti capita un posto vuoto accanto. Purtroppo, non sempre accade.
Quindi preparati, specie nei viaggi brevi, portati un giocattolo o qualcosa per far distrarre il neonato. A volte basta la rivista delle compagnie aeree.
Per le lunghe tratte sei molto più coccolata e non mi è mai capitato di viaggiare senza che mi dessero qualche gadget. E la lunga tratta ha il privilegio della culla per i neonati fino ai 10 kg (ma io ci ho messo Cornelia a 12kg e ha retto tranquillamente)!
• Per i cali di pressione basta far ciucciare il neonato. Io mi salvo ancora anche con Cecilia che si ciuccia il dito!
• La borsa del pannolino sempre sotto il sedile davanti a te! E a portata di mano qualche bavaglino, in caso di incidenti.

Cose da considerare

• I bambini di età inferiore ai 2 anni viaggiano gratis se li tieni in braccio. Assicurati di controllare “Infant in Arms” quando prenoti il ​​tuo biglietto.
• Anche i neonati soffrono di jet lag! Quindi aspettati la prima notte o due qualche risveglio imprevedibile.

Ricordati di essere flessibile, rimanere paziente e bere un caffè. Che si tratti di un viaggio vicino o all’estero, non importa, viaggiare e vivere il mondo ha un valore inestimabile e cosa c’è di meglio che condividerlo con il tuo piccolo?
E soprattutto non preoccuparti! Se ti sei dimenticata qualcosa, sopravviverai!

xoxo
Artianna

Facebooktwittergoogle_plusmail Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Leave a Reply