lavorare con i bambini a casa

8 suggerimenti per lavorare con i bambini a casa

Posted on Posted in Organizzazione

Le mie figlie sono ancora piccole e hanno bisogno spesso di me. Quindi, per me lavorare con i bambini a casa è sinonimo di bambini addormentati. Oppure mi ritaglio dei momenti la mattina molto presto o la sera molto tardi.
Di certo in quei momenti non ho alcuna distrazione, e poi così posso dargli molta più attenzione quando sono svegli.

Se non sai come fare a lavorare con i bambini a casa, ecco i miei suggerimenti:

1. Alterna il tempo

Anche se ti svegli prima o vai a letto più tardi non è detto che tu riesca a fare tutto.
Quando devi lavorare durante il giorno, alterna il lavorare al gioco. Soddisferà entrambi e insegnerai ai tuoi bambini ad aspettare giocando in modo indipendente.

2. Sii flessibile

È difficile! I bambini sono in continua evoluzione quindi devi essere flessibile. Se un giorno vogliono più attenzioni o se non vogliono giocare da soli o se vogliono solo te mantieni la calma (contare fino a 10 aiuta) e mettiti a loro disposizione. Tanto lo sai che se ti metti a lavoro in quei momenti non ti fanno combinare nulla!

3. Utilizza il tempo scolastico

Cerca di fare la maggior parte del lavoro diurno mentre i bambini sono a scuola.
Se hai un figlio molto piccolo sappi che la scuola arriva presto anche se il tempo sembra non passare mai!

4. Lavora di squadra

I figli si fanno in due e insieme si programma lavoro e famiglia! Bisogna comunicare chiaramente e apertamente l’uno con l’altro. Siete gli unici adulti di casa e avete delle esigenze e delle responsabilità.
Avere un piano e un programma aiuta, e anche un sacco di caffè forte!

5. Fai un programma

A me piace lavorare da casa. E non lo scambierei per nient’altro.
Il mio approccio è questo: avere un piano per il weekend.
Quando so quale è il mio tempo lavorativo mi metto all’opera e non chiedermi nulla mentre sto lavorando!

6. Tempo di qualità

Cerco sempre di bilanciare il mio tempo con loro. C’è il momento in cui faccio solo “da supervisore” e quello in cui gioco attivamente. C’è il cartone da guardare tutti insieme sul divano o le passeggiate per negozi.
La cosa più bella del tempo di qualità? Che le pupe sanno che quando sto lavorando devo lavorare in pace. E sanno anche che non gli rubo mai troppo tempo!

7. Non avere il computer incollato sul viso

Lavora durante i momenti di tranquillità. Gioca con i tuoi figli quando puoi, lavora quando è possibile.
Non potrai mai far tornare indietro questi anni, quindi non perdeteli dicendogli: “aspetta che devo solo postare questo prima”.

8. Mantieni il senso dell’umorismo

Mettili da soli in una stanza con videogiochi, cibo spazzatura e musica a palla. No scherzo!
Ogni tanto ridi della tua situazione, anche se ti sembra assurda c’è un’altra mamma che sicuramente ne sta vivendo una molto simile!

Quando devi lavorare con i bambini a casa lotti per ottenere il giusto equilibrio ma, ad essere onesti, sai che loro vengono sempre prima.
Fai il tuo lavoro quando puoi, cerca di non stressarti e… non ti preoccupare per il resto!

xoxo
Arianna

Facebooktwittergoogle_plusmail Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Leave a Reply