l'angolo dell'immaginazione

Fai spazio alla fantasia con l’angolo dell’immaginazione

Posted on Posted in Home style

Se ci fosse un’unica attività da incoraggiare nei bambini, per me sarebbe il gioco immaginativo.
Oggi i bambini si impegnano molto meno ad usare la fantasia rispetto ai bambini del passato.
Ma non sarà lo stare davanti a uno schermo che insegnerà le abilità sociali ai bambini, e non sarà quello sport o quel corso organizzato di arte. Nessuna di queste cose gli insegnerà chi sono e chi vogliono diventare se prima non sperimentano da soli a usare la fantasia.

L’unico momento in cui i bambini possono parzialmente smettere di essere se stessi è quando possono scappare dalle regole, di solito mentre fanno un gioco di immaginazione.
È quello il momento di scoprire, di formare l’identità e di provare diversi ruoli. E lascerà i bambini più sicuri, più focalizzati e più felici.
È uno spazio per esplorare la propria personalità e immaginare la vita che vogliono vivere.

Quindi dobbiamo aiutare i nostri figli, lasciandoli giocare, fornendo loro tempo per il gioco non strutturato e organizzando la casa in un modo da lasciare spazio per l’angolo dell’immaginazione.

E uno dei più grandi strumenti per fare questo è con un semplice teepee. E sai perché lo preferisco alle vere e proprie casette gioco? Perché è così semplice che lascia spazio all’immaginazione.
È il luogo perfetto, può diventare un nascondiglio, un castello, una casa, un angolo di lettura, una grotta,… Può essere tutto ciò che il bambino vuole! Può anche semplicemente essere un teepee.

Quindi, se ti sei mai chiesta perché dovresti avere un teepee per i tuoi figli, pensalo come un investimento! Perfetto per l’angolo dell’immaginazione, bello in qualsiasi stanza: sia nella camera da letto dei tuoi figli, sia in soggiorno.
Ce ne sono per tutte le tasche: dai fai da te a quelli già pronti.

E non potrei essere più felice, guardando le mie bambine sfogliare un libro, giocare e immaginare tutto un mondo con un semplice teepee di tela bianca.

xoxo
Arianna

Facebooktwittergoogle_plusmail Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Leave a Reply